Sylvester Stallone ha rifiutato la possibilità di guardare il Super Bowl degli Eagles dal box del proprietario

GettySylvester Stallone è cresciuto come fan dei Philadelphia Eagles.

Yo Adrian, Rocky Balboa ha compiuto 73 anni il 6 luglio, circa 43 anni dopo Sylvester Stallone ha interpretato per la prima volta il pugile immaginario di Philadelphia. Stallone è stato tranquillo sui suoi canali di social media sabato, ma ciò non ha impedito a una sfilza di fan degli Eagles di postare il compleanno auguri per il figlio adottivo preferito della città.

Stallone aveva predetto che gli Eagles avrebbero vinto per KO sui Patriots nel Super Bowl LII. L'attore che interpretava Rocky Balboa, nel suo nuovo ruolo di indovino, aveva ragione mentre i Birds volavano verso una vittoria per 41-33. Yo Eagles, continuate a dare pugni era il suo grido di battaglia durante la corsa al Super Bowl della squadra. È stato un costante sostenitore dei Philadelphia Eagles, presentandosi anche al apri casa nel 2003 per aiutare a battezzare Lincoln Financial Field.



quando lo vedi con le spiegazioni

Stallone è nato a New York City prima di trasferirsi a Northeast Philadelphia nel 1957 dopo la sua divorzio dei genitori dove ha frequentato la Notre Dame Academy e poi la Lincoln High School. Ha confessato la sua fedeltà agli Eagles in diverse occasioni, facendo risalire il suo fandom all'età di 15 anni quando correva indietro Timmy Brown catturato la sua attenzione. Conosciuto come il più grande per tutti gli usi del suo tempo, Brown ha accumulato 3.703 yard corse e 3.346 yard ricevute nelle sue otto stagioni indossando il verde delle aquile. Stallone è apparso spesso su Indossare Instagram la sua maglia marrone n. 22.

YO, AQUILE L'HAI FATTO!!!!! https://t.co/Q7sP3d1Zmw

— Sylvester Stallone (@TheSlyStallone) 5 febbraio 2018

Anche se l'attore non ha risposto al commento per questa storia, ha parlato con Sam Farmer del Los Angeles Times nel 2018 per tirare su il sipario sulla sua storia d'amore con gli Eagles.

Ciò che Rocky ha rappresentato per la città è davvero straordinario, ma anche comprensibile, Stallone ha detto a Farmer . Filadelfia è sempre stata una città perdente. È iniziato in cima alla catena alimentare; a un certo punto era la capitale degli Stati Uniti. Poi è uscito dalla finestra. Allora erano il porto marittimo n. 1 negli Stati Uniti. Poi è uscito dalla finestra. Poi sono iniziate le battute.

Ha trascorso una notevole quantità di tempo a Filadelfia tra la frequentazione del liceo nella zona e le riprese del Rocky serie di film. L'attore è stato recentemente in città in aprile 2018 durante le riprese Credo 2 e dondolato dallo stadio per issare con orgoglio il Trofeo Lombardi.

Visualizza questo post su Instagram

Il Trofeo Lombardi del campionato del mondo di Philadelphia Eagles proprio di fronte a me!!! Ci sono voluti oltre mezzo secolo di sangue, sudore e lacrime per questi incredibili atleti, tifosi e città per vincere finalmente questo!!! A volte anche il personaggio Rocky perde il controllo!!! @philadelphiaeagles

cosa ha visto bruciare Michonne?

Un post condiviso da Sly Stallone (@officialslystallone) il 19 aprile 2018 alle 6:00 PDT

posta il giorno di capodanno

Stallone ha guardato comodamente il Super Bowl LII da casa sua a Beverly Hills, in California. Aveva pensato di contattare Jeffrey Lurie per sedersi al box del proprietario e guardare la partita a Minneapolis, ma l'ha respinto perché non voleva essere una distrazione troppo grande. Dopo che è suonato il fischio finale, Stallone ha postato immediatamente un messaggio foto virale con Al Pacino, pugno chiuso e cappello degli Eagles in testa.

Segui il Pagina pesante Philadelphia Eagles per le ultime notizie, voci e contenuti!

Ho pensato, sai, hanno fatto così bene quest'anno, Stallone ha detto a Farmer , che se mi è capitato di essere invitato e mi sono seduto nella cabina del proprietario e perdono, sai che ogni testa girerà nella mia direzione e diranno: 'Chi l'ha invitato?' Dico sul serio. Verrò bruciato come effigie in ogni quartiere di Filadelfia. Quindi ho detto, sai una cosa, mi siedo questo ballo.

Stallone sarà per sempre un tesoro nazionale a Philadelphia, un pugile immaginario che ha incarnato la grinta e la determinazione della città. Yo Rocky, buon compleanno!