Rutger Hauer Dead: 5 fatti veloci che devi sapere

GettyRutger Hauer nella foto nel 2011.

Rutger Hauer, l'antieroe di Blade Runner e protagonista del classico horror del 1986 The Hitcher, è morto all'età di 75 anni. Hauer è forse meglio conosciuto negli ultimi anni per il suo ruolo di Niall Brigant nella serie di successo della HBO, True Blood. Per non parlare dei ruoli in Sin City e Batman Begins. In totale, la carriera di attore di Hauer è durata cinque decenni.

Variety è stata la prima a segnalare che Hauer era morto nella sua patria dei Paesi Bassi e che il suo funerale si era tenuto nel paese il 24 luglio. Un annuncio sul sito web dell'attore recitava, The Rutger Hauer Starfish Association annuncia con infinita tristezza che dopo una brevissima malattia, venerdì , 19 luglio 2019, Rutger è morto pacificamente nella sua casa olandese. Lascia la sua amata moglie ineke, dopo che sono stati insieme per cinquant'anni.



Hauer è nato nella città di Breukelen nei Paesi Bassi nel gennaio 1944.

Il regista Guillermo del Toro è stato tra i primi a rendere omaggio a Hauer twittare, RIP il grande Rutger Hauer: un attore intenso, profondo, genuino e magnetico che ha portato verità, potenza e bellezza ai suoi film. I miei preferiti personali: Flesh + Blood, Eureka, The Hitcher, Blade Runner, Ladyhawke e Blind Fury.

Ecco cosa devi sapere:


1. Hauer ha lasciato la sua patria per perseguire la recitazione mentre l'Olanda realizza solo '5 o 10 film all'anno'

Getty

I suoi genitori erano entrambi insegnanti di recitazione i cui figli erano cresciuti da tate, lui ha detto all'Associated Press in un'intervista del 1981. Quando gli è stato chiesto perché ha lasciato la sua terra natale per intraprendere la carriera di attore, Hauer ha detto, Holland realizza solo da cinque a dieci film all'anno e conoscevo tutti i registi. Se restassi lì, morirei dissanguato. Così ho deciso di lavorare sulle mie lingue e di stare attento a ciò che accade. Da lì, Hauer ha detto che è diventato fluente in inglese e tedesco.


2. Hauer ha vinto un Golden Globe nel 1988 per la sua interpretazione del leader di una rivolta contro i nazisti nella seconda guerra mondiale

Nel rendere omaggio a Hauer, il Leeuarder Courant in patria lo definiva l'attore olandese di maggior successo all'estero.

Questo è stato consolidato dopo la sua vittoria del 1988 come miglior attore non protagonista in un film televisivo o miniserie per il suo ruolo di Il tenente Aleksandr 'Sasha' Pechersky nel film TV Fuga da Sobibor. Il tenente Pechersky era il leader russo di una delle rivolte ebraiche di maggior successo in un campo di concentramento durante la seconda guerra mondiale.

Negli anni '90, Hauer sarebbe diventato di nuovo famoso grazie al suo ruolo in una serie di spot Guinness trasmessi nel Regno Unito.


3. Hauer era famoso per il suo ambientalismo e attivismo nelle associazioni di beneficenza per l'AIDS

Getty

Oltre ai suoi numerosi ruoli memorabili, Hauer era noto per il suo attivismo nei confronti degli enti di beneficenza contro l'AIDS e dell'ambiente. Per gli sforzi nell'attivismo, così come per la sua brillante carriera di attore, Hauer è stato nominato cavaliere dell'Ordine dei Paesi Bassi nel 2013. Il messaggio che annunciava la sua morte sul suo sito web ha fatto riferimento al suo attivismo dicendo: Uno degli ultimi desideri di Rutger era che Starfish continuasse la sua attività di beneficenza e la sua lotta contro la malattia dell'AIDS, e con il prezioso aiuto, coinvolgimento e direzione di Ineke seguiremo il desiderio di Rutger e faremo del nostro meglio per andare avanti L'inestimabile eredità di Rutger.


4. Hauer è sopravvissuto alla sua compagna di 50 anni, Ineke ten Cate, e alla figlia Aysha Hauer

Hauer lascia la sua compagna di 50 anni, Ineke ten Cate, e sua figlia, Aysha Hauer. La madre di Hauer è la prima moglie di Hauer, Heidi Merz. Hauer sposò Ten Cate nel 1985, ma la coppia si frequentava dal 1968.


5. Hauer ha improvvisato parti del suo famoso monologo 'Tears in Rain' da 'Blade Runner'

Probabilmente il momento più famoso di Hauer sullo schermo sono state le sue lacrime nel monologo della pioggia di Blade Runner di Ridley Scott. Hauer ha interpretato il personaggio di Roy Blatty nel film, un replicante vendicativo. Nel monologo, Hauer dice a Harrison Ford, ho visto cose che voi persone non credereste. Attacca le navi in ​​fiamme al largo di Orione. Ho visto i raggi C brillare nel buio vicino al Tannhäuser Gate. Tutti quei momenti andranno persi nel tempo, come lacrime nella pioggia. Tempo di morire.

Uno degli sceneggiatori dei film, David Peoples, ha detto all'Hollywood Reporter che Hauer ha improvvisato una parte del suo famoso discorso. Dopo che le battute del copione sono finite, Hauer ha continuato con le sue stesse parole sui ricordi della pioggia. Peoples ha detto al Reporter che dopo che le riprese si sono fermate, [Hauer] mi ha guardato come un ragazzino cattivo, come se stesse controllando se lo scrittore si sarebbe arrabbiato. Non ho lasciato intendere che ero arrabbiato, ma in quel momento ero un po' turbato e minacciato da questo. Più tardi, vedere il film, è stato un brillante contributo di Rutger, quella battuta sulle lacrime sotto la pioggia. È assolutamente bellissimo.