OJ Simpson Confession Special: ha ucciso la moglie Nicole e Ron Goldman?

©2018 Fox Broadcasting Co. Credito fotografico: Michael YarishO.J. SIMPSON: LA CONFESSIONE PERDITA?: Non perderti lo speciale scioccante di O.J. SIMPSON: LA CONFESSIONE PERDITA?, con l'intervista mai vista prima di Simpson (L) del 2006 con l'editore Judith Regan (R). O.J. SIMPSON LA CONFESSIONE PERDITA? andrà in onda domenica 11 marzo (8:00-22:00 ET/PT) su FOX.

a che ora chiude la farmacia Walmart

OJ Simpson è stato dichiarato non colpevole degli omicidi di Nicole Brown Simpson e Ron Goldman il 3 ottobre 1995. Questo caso di omicidio è stato chiamato il processo del secolo e ha affascinato l'intero paese.



La giuria ha emesso un verdetto dopo appena quattro ore di deliberazione, cosa inaudita in un caso come questo. Nessuno dei due avvocati sapeva cosa pensare prima di sentire il risultato. Quando il verdetto è stato letto, molti sono rimasti scioccati mentre altri hanno celebrato la vittoria di Simpson in tribunale. Secondo Avvoltoio , alle 13:00 ET quel giorno, OJ Simpson era stato liberato.



Se i guanti non si adattano, allora devi assolvere, giusto? Quella frase è stata resa famosa durante il processo per omicidio. Dopo che un guanto nero insanguinato è stato trovato sulla scena del delitto e un altro a casa di OJ Simpson, è diventato chiaro all'accusa che i guanti erano la chiave per rinchiudere Simpson. E, quando hanno ricevuto le ricevute dell'acquisto dei guanti da parte di Nicole Brown Simpson, la difesa sembrava ritenere che il loro caso fosse solido. Quello su cui sembravano non contare era Simpson che provava i guanti e affermava che erano troppo piccoli per adattarsi a lui. L'ex vice procuratore distrettuale di Los Angeles Christopher Darden è stata la persona che ha chiesto a Simpson di provare i guanti e ha affermato che il defunto avvocato di Simpson, Johnnie Cochran, ha manomesso i guanti prima che Simpson li provasse in tribunale. Darden ha affermato che, penso che Johnnie abbia strappato la fodera. C'erano alcune lacrime aggiuntive nella fodera in modo che le dita di OJ non potessero andare fino in fondo nel guanto.

vinci qualcosa con un numero su powerball?

Il detective Mark Fuhrman ha dichiarato in tribunale di aver trovato una corrispondenza per il guanto nero nella casa di Simpson, ma quando le registrazioni hanno rivelato che Fuhrman faceva osservazioni discriminatorie sugli afroamericani, molti credevano che potesse aver piantato il guanto sulla scena.



Fino ad oggi, molti credono che OJ Simpson sia riuscito a farla franca con l'omicidio. Il 12 giugno 1994, Nicole Brown Simpson e Ronald Goldman furono brutalmente assassinati, secondo Fox News , e il caso non è mai stato risolto, anche se sembrava esserci un'incredibile quantità di prove contro Simpson, che è stato assolto dai crimini.

O.J. Simpson: La confessione perduta , che va in onda stasera sulla rete Fox, presenta un'intervista del 2006 con Simpson, in cui fornisce un ipotetico resoconto degli omicidi all'editore di libri Judith Regan. L'anno successivo, Simpson pubblicò il suo libro If I Did It, che descriveva ai lettori come il vero assassino avrebbe compiuto gli omicidi quella notte.

programma del tour di john mayer 2017

Nell'intervista, secondo Fox News , Simpson dà il suo resoconto della notte e parla di un presunto amico di nome Charlie. Dice anche che, l'unica cosa che mi ferisce tanto quanto qualsiasi altra cosa in questo - oltre ad essere considerato un assassino - è essere un picchiatore. Il produttore esecutivo dello speciale, Terry Wrong, ha dichiarato che, vedi una relazione molto disfunzionale. Uno molto torturato in cui aveva il potere. Aveva la ricchezza, aveva la celebrità. E aveva il potere fisico... Non c'è dubbio che la violenza domestica fosse al centro e al centro di quella relazione. Secondo quanto riferito, Simpson ha avuto una relazione instabile con la defunta moglie Nicole Brown Simpson.



Mentre Simpson era stato originariamente scagionato per i due omicidi, in seguito una causa civile lo ha ritenuto responsabile per entrambe le loro morti. A sua volta, è stato costretto a pagare 33,5 milioni di dollari in restituzione alle famiglie delle vittime.