22 Nov

Finanzia la tua startup con il crowdfunding: gli elementi essenziali per una campagna vincente

Di 
(0 Voti)

 Per quanto il crowdfunding sia una forma di raccolta di capitali relativamente recente, la startup che si appresta a lanciare una campagna, oggi, parte in netto vantaggio rispetto a qualche anno fa, quando ancora la sfiducia degli investitori verso questa forma di investimento prevaleva sugli eventuali benefici derivanti.

Negli ultimi anni, le campagne lanciate hanno ottenuto, nella maggior parte dei casi, risultati positivi, ben oltre le aspettative delle imprese. Le campagne che si sono chiuse con successo  avevano in comune alcune caratteristiche essenziali per la buona riuscita dell'operazione, innanzitutto un piano di progetto ben strutturato.

Gli elementi essenziali per una campagna di crowdfunding di successo

1) Definire l'idea imprenditoriale e fissare gli obiettivi di raccolta

Posto che l'idea imprenditoriale deve essere valida e capace di attrarre consensi, nella marea di progetti presentati da altre startup, un'idea innovativa non basta. Bisogna riuscire a invogliare i finanziatori ad investire e ciò può avvenire soltanto se il progetto è fattibile e chiaro. L'investitore deve riuscire a comprendere la validità del progetto, l'origine dei costi che vanno a giustificare gli investimenti e deve essere in grado di avere una stima attendibile sul ritorno dell'investimento, in termini di tempi ed entità. Per stabilire gli obiettivi di raccolta la startup deve partire dall'analisi delle spese vive e dei costi immediatamente riscontrabili a ridosso dell'avvio dell'impresa. Alcune startup, piuttosto che proporre obiettivi di raccolta elevati durante la campagna, hanno preferito attuare una strategia di raccolta che si poneva come obiettivo l'ottenimento di un capitale più basso della reale necessità dell'impresa. Questa strategia punta sul fatto che la campagna, dopo la sua conclusione positiva, avrebbe attratto altri investitori sulla scia del consenso accordato alla startup dagli aderenti alla campagna. In alcuni casi si è rivelata una strategia vincente.

2) Costruire una squadra di successo

Il lancio di una campagna di crowdfunding richiede molte energie e saperi eterogenei, progettare una campagna e gestirla è un lavoro a tempo pieno  e il team deve essere  disposto a impegnarsi totalmente in questa attività. La startup innovativa per essere definita tale deve essere composta da personale altamente qualificato, dottori di ricerca  e laureati magistrali, che accanto alle competenze professionali devono essere dotati di soft skills  e capaci di interagire bene all'interno del team. Il gruppo di lavoro deve avere una guida che sia capace di coordinare le risorse e organizzare in modo efficiente le attività. Per organizzare la campagna sono necessari generalmente 60 giorni e circa 30 per gestirla dopo il lancio. 

3) Adeguata pubblicità 

Le campagne che si sono chiuse con  successo, nella maggioranza dei casi, hanno ottenuto il 30% dell'obiettivo di raccolta fissato nei primi due giorni. Ottenere un risultato così repentino rappresenta un'iniezione di fiducia per gli investitori che saranno attratti verso il progetto confidando, oltre che nella propria, nella valutazione data da altri finanziatori. Ottenere un terzo dell'obiettivo di raccolta in così poco tempo non è semplice, ed è frutto in particolare di due azioni:

        - Il coinvolgimento di una cerchia di investitori con cui l'impresa ha già un rapporto 

L'imprenditore, i soci, devono coinvolgere la loro rete ''immediata'' di contatti. Che si tratti di rapporti lavorativi o che rientrino nella sfera più personale, la cerchia più stretta di soggetti vicino all'imprenditore e ai soci, anche solo in piccola parte aderirà alla campagna per la fiducia che nutre nei confronti della ''persona'' proponente, e a sua volta allargherà la rete di aderenti.

       - Un'intensa attività di promozione 
Utile allo scopo è l'avvio di una attività di marketing di pre-lancio, creare una community con un target definito composto da coloro che potenzialmente potrebbero essere interessati alla mission aziendale. Sfruttare i social annunciando la campagna e invitando gli utenti a iscriversi alla mailing list per restare aggiornati su quando la campagna sarà online.
Letto 96 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Equinvest S.r.l.

  • Piazza del Popolo 3, Roma
  • Tel: +39 02 92853972
  • Fax: +39 06 92943542
  • ti.tsevniuqe@enoizerid
  • P.IVA 12917981008
  • Capitale sociale
  • € 1.056.982,55 i.v.

Social