25 Ott

Come valutare una startup – Il modello di business

Di 
(0 Voti)

Penultimo tra gli approfondimenti dedicati ai punti chiave per valutare una startup,  nel presente articolo si andrà ad analizzare la necessità di definire il proprio business model e l'importanza di scegliere e/o progettare quello più adatto alla tipologia di startup.  

business model canvas Il modello di business è lo strumento mediante il quale concettualmente si organizza l'attività aziendale per creare valore. Per definire il proprio modello è necessario rispondere a una serie di domande: Cosa produrre e come farlo? A quale target di clientela rivolgersi? Quali risorse utilizzare? Quali fornitori? Quali forme di investimento e in quale misura?

Dai quesiti posti è intuitivo comprendere che non esiste un business model standard che possa andare bene per tutte le aziende, ogni impresa deve definire il proprio secondo la propria idea imprenditoriale e le risorse, economiche e non, che ha a disposizione. Uno strumento che può essere d'aiuto in questo step essenziale è il business model canvas.

In sostanza, si tratta di un ausilio grafico per mappare i processi e la strategia aziendale che si intende attuare, rendendone più fluide ed immediate la definizione e l'esposizione a potenziali investitori. Per una startup è fondamentale riuscire ad ottenere il consenso dei finanziatori e se il business plan assolve il suo compito nel mostrare l'analisi economico-finanziaria, poter avvalersi di uno strumento di supporto che permetta di esporre in modo chiaro la strategia è sicuramente più proficuo. Come si è anticipato poc'anzi, non esiste un unico modello di business che funziona per tutte le aziende. I modelli possono discostarsi di molto non solo in relazione all'ambito settoriale ma anche all'interno del medesimo settore. Ad esempio nel settore abbigliamento, due imprese producono entrambe polo. 

La prima produce polo di qualità destinate al mercato di massa, pertanto la sua strategia mirerà a trovare un compromesso tra la validità del prodotto e le tasche dei propri clienti, puntando su una strategia di prezzo, consapevole che anche se i margini saranno stretti le quantità vendute la premieranno. La seconda azienda mira a fare del suo prodotto uno status symbol, dunque, pur introducendo sul mercato un prodotto che presenta la medesima qualità del concorrente, alzerà il prezzo segnalando al mercato che quel prodotto è destinato a una cerchia ristretta di persone che possono permettersi di acquistarlo. In quest'esempio si è posta l'attenzione su  alcuni degli elementi che compongono il business model, cosa produrre, la strategia (leadership di prezzo nella prima) da attuare, il target di clienti da servire,definire il modello di business è come costruire un puzzle dove ogni cosa deve trovare il suo perfetto incastro.

Nell'esempio proposto manca ancora da definire chi saranno i fornitori ma, presumibilmente, avendo deciso che si punterà su una qualità comunque buona sicuramente si punterà su un cotone magari non bio ma comunque di un certo livello.

Restando nell'ambito del medesimo esempio, una terza impresa decide di differenziarsi dalla concorrenza puntando sì sulla qualità, mirando però a un target di clientela diversa, sfruttando l'onda dell'attenzione crescente verso i materiali naturali e il rispetto dell'ambiente, produrrà polo in cotone biologico e potrà permettersi di elevare un po' i prezzi avendo comunque una risposta positiva dal mercato. Il modello di business di una azienda ci permette dunque di conoscere le sue caratteristiche peculiari, il suo fine e il tipo di strategia che intende intraprendere per perseguirlo, avendo modo di valutare se si tratta di una strategia che può funzionare oppure se si corre il rischio che sia fallimentare. 

Letto 146 volte Ultima modifica il Mercoledì, 25 October 2017 08:12
Devi effettuare il login per inviare commenti

Equinvest S.r.l.

  • Piazza del Popolo 3, Roma
  • Tel: +39 02 92853972
  • Fax: +39 06 92943542
  • ti.tsevniuqe@enoizerid
  • P.IVA 12917981008
  • Capitale sociale
  • € 1.056.982,55 i.v.

Social