In Italia il mercato del crowdinvesting vale ben 189,2 milioni di euro: una cifra record che ha fatto segnare un incremento del 273% rispetto allo scorso anno. Tra il 1 luglio 2017 e il 30 giugno 2016 sono stati infatti raccolti 138,6 milioni di euro.

Sono questi i numeri presenti nel secondo report sul Crowdinvesting, realizzato dall'Osservatorio Crowdinvesting del Politecnico di Milano.Il nostro paese sta recuperando terreno rispetto agli altri paesi europei e il crowdinvesting - fenomeno che racchiude l’equity crowdfunding, l’invoice trading e il lending crowdfunding - si sta affermando sempre di più come uno strumento alternativo di finanziamento per le aziende.

Il crowdfunding è un tema che raccoglie grande attenzione e curiosità” si legge sul report. “Tralasciando i casi eclatanti ma eccezionali di campagne che hanno raccolto considerevoli somme di denaro attraverso la rete, non vi è dubbio che il crowdfunding sia un fenomeno col quale misurarsi per chi intende studiare le dinamiche della raccolta di capitale per le imprese”. L’equity crowdfundingImportanti novità hanno segnato l’equity crowdfunding in questo ultimo anno: la Legge di Stabilità 2017 ha esteso questa opportunità a tutte le PMI e gli sgravi fiscali sono stati aumentati al 30% chi investe in startup e PMI innovative. ll numero di campagne è praticamente raddoppiato rispetto al 2016; il target di raccolta medio per l’intero campione è diminuito  rispetto al passato (245.158 euro), corrispondente a una quota del capitale azionario offerta pari al 17,7% (anche questa in calo rispetto al 2016). Il capitale raccolto dal 2012 ammontava a 12,4 milioni di euro, di cui 6,85 raccolti solo negli ultimi 12 mesi.

Al 30 giugno 2017 l’Osservatorio aveva censito 1.196 investitori nell’equity crowdfunding: 1.068 persone fisiche e 128 persone giuridiche.Il lending crowdfundingLe piattaforme attive  nel lending crowdfunding sono aumentate: al 30 giugno 2017 erano 6 in ambito consumer (contro i 3 di un anno fa) e 3 in ambito business (solo uno). Le risorse raccolte attraverso i portali sono arrivate a 88,3 milioni di euro, mentre il flusso degli ultimi 12 mesi è stato pari a 56,6 milioni. Il mercato è cresciuto in maniera significativa: i prestatori iscritti alle piattaforme consumer sono più di 11.000.L’invoice tradingAnche il numero dei portali dedicati all’invoice trading è aumentato, passando da 1 a 5.

Le risorse raccolte attraverso il web alla data del 30 giugno 2017 ammontavano in totale a € 88,5 milioni, ossia 8 volte quelli del 2016. Le fatture cedute da imprese italiane attraverso l’invoice trading sono più di 2.000 (contro i 220 di un anno fa).Secondo l'Osservatorio Crowdinvesting le premesse per far segnare nuovi record anche nei prossimi mesi ci sono tutte.  

Letto 292 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Equinvest S.r.l.

  • Piazza del Popolo 3, Roma
  • Tel: +39 02 92853972
  • Fax: +39 06 92943542
  • ti.tsevniuqe@enoizerid
  • P.IVA 12917981008
  • Capitale sociale
  • € 1.056.982,55 i.v.

Social