Le mie cause legali sul cast di vita da 600 libbre: perché il cast sta facendo causa a Megalomedia

Rete TLC/YouTube

Megalomedia, la società di produzione dietro la serie di realtà TLC La mia vita da 600 libbre, sta attualmente affrontando una serie di cause intentate da dieci ex soggetti presenti nello show. Nel maggio 2020, un giudice ha accettato la richiesta dei membri del cast di consolidare la maggior parte di quelle cause, secondo Starcasm .

La prima querela è stata intentata dalla famiglia di membro del cast deceduto James L.B. Bonner , che si è tolto la vita nel 2018. La famiglia di Bonner sostiene grave negligenza su Megalomedia, sostenendo che la società non è riuscita a fornirgli un'adeguata assistenza per la salute mentale durante le riprese, nonostante Bonner abbia mostrato segni di depressione. La famiglia di Bonner afferma anche che Megalomedia ha fatto pressioni su Bonner per le riprese quando non era preparato a farlo.



lowes aperti la domenica di Pasqua

Continua a leggere per i dettagli sulle cause intentate contro Megalomedia:


Gli ex membri del cast fanno causa a Megalomedia per una serie di problemi che vanno dalla grave negligenza alla frode

TLC/YouTubeIl mio membro del cast di Life da 600 libbre, James LB Bonner, si è suicidato nel 2018.

La famiglia di Bonner ha intentato la prima causa contro Megalomedia nel gennaio 2020 e da allora altri nove membri del cast hanno seguito l'esempio, secondo Starcasm. Tra coloro che hanno fatto causa ai produttori ci sono David Bolton, che è apparso nella stagione 6 dello show, così come la star della stagione 4 Dottie Perkins e la star della stagione 7 Jeanne Covey, che è stata la prima a lasciare il programma di Dr. Now durante le riprese. Nicole Lewis, Maja Radanovic, Gina Krasley, Destinee Lashaee, Alicia Kirgan e Annjeanette Whaley sono anche tra coloro che hanno citato in giudizio la società di produzione per una serie di rimostranze, tra cui frode, negligenza e altro.

Diversi ex membri del cast affermano anche che Megalomedia non ha mai coperto il costo delle spese mediche come promesso, mentre altri accusano la società di produzione di causare disagio emotivo ai fini delle valutazioni.

La causa di Gina Krasley afferma che la società non ha richiesto una valutazione psicologica, né ha fornito servizi di salute mentale adeguati durante le riprese, secondo la causa. Accusa anche Megalomedia di non aver formato adeguatamente i dipendenti riguardo alla depressione e al noto rischio di suicidio che deriva dalle diete dimagranti estreme che i soggetti stavano seguendo. Nel frattempo, Jeanne Covey afferma che lo spettacolo ha mentito sul pagamento delle spese mediche per sua madre, Barbara Fallow, in eccesso di $ 70.000, secondo Starcasm.


David Bolton, Dottie Perkins, Jeanne Covey e Maja Radanovic sono tra coloro che hanno fatto causa a Megalomedia

FacebookMaja Radanovic, protagonista del reality TLC My 600 Lb. La vita, è tra coloro che stanno facendo causa a Megalomedia.

bs la mattina che cosa è successo a brittany

Puoi dare un'occhiata a un breve riassunto del motivo per cui ogni membro del cast sta facendo causa a Megalomedia di seguito, per gentile concessione di vari documenti del tribunale, Starcasm e La lista:

  • La famiglia di L.B. Bonner crede che Megalomedia abbia avuto un ruolo nella sua morte costringendolo a girare prima che fosse pronto, rifiutandosi di coprire le spese mediche e non fornendo a Bonner assistenza sanitaria mentale, nonostante i segnali preoccupanti.
  • David Bolton afferma che la società di produzione ha approfittato di lui e ha messo la valutazione dello spettacolo al di sopra del benessere del suo cast. Sostiene inoltre che la società non ha mai provveduto al pagamento delle spese mediche.
  • Maja Radanovic La causa accusa anche Megalomedia di preoccuparsi più degli ascolti che della salute mentale del cast e di spingere i partecipanti sconosciuti sull'orlo di un precipizio emotivo.
  • Gina Krasley afferma che la società è stata negligente in diversi modi, tra cui causare intenzionalmente angoscia per ottenere valutazioni più elevate, non aver fornito consulenza prima di somministrare la sua dieta e per non aver fornito servizi sanitari durante le riprese.
  • La causa di Jeanne Covey sostiene che Megalomedia l'ha costretta a continuare le riprese dopo la morte di suo padre, nonostante i suoi desideri di abbandonare lo spettacolo. Afferma anche che la compagnia ha promesso di coprire l'intervento di ernia di sua madre, cosa che non hanno mai fatto.
  • Dottie Perkins ha accusato Megalomedia di aver mentito sul suo peso e di aver modificato il suo episodio per far sembrare che stesse ingrassando quando in realtà stava perdendo. Afferma anche che la società ha promesso di pagare per i suoi interventi chirurgici per la perdita di peso, ma non l'ha mai fatto.
  • Nicole Lewis ha fatto causa alla società per frode, sostenendo che avevano promesso di pagare per il suo intervento di rimozione della pelle e l'affitto, ma non è mai arrivato e si è rifiutato di rispondere quando ha chiesto informazioni sui fondi.
  • Annjeanette Whaley la causa afferma che è stata costretta a pagare migliaia di dollari in spese mediche, che ha affermato che la società di produzione le ha assicurato che avrebbe coperto. È stata l'ottava persona a presentare una denuncia contro Megalomedia.
  • Destino Lashaee , il secondo soggetto transgender ad apparire nello show, ha affermato che la società di produzione l'ha costretta a radersi il viso mentre era davanti alla telecamera, il che l'ha fatta sentire suicida e l'ha portata a cacciare la troupe da casa sua.
  • Alicia Kirgan sostiene che la società si è anche ritirata dal pagamento delle sue spese mediche e le ha fornito solo una sessione di terapia, nonostante avesse chiesto ulteriori sessioni di assistenza sanitaria. Ha anche detto che l'unica sessione di terapia che ha ricevuto si è sentita come un copione.

Angela Gutierrez , un altro ex La mia vita da 600 libbre membro del cast che è apparso nella stagione 7 dello show, ha anche mostrato supporto per le cause e ha espresso interesse a presentarne una lei stessa. Lei disse Starcasm a febbraio che era felice di vedere la società di produzione portata in tribunale e sperava che gli spettatori avrebbero avuto la possibilità di vedere cosa succede davvero dietro le quinte.


L'avvocato del Texas Tony Buzbee rappresenta le cause legali contro i megalomedia e prevede di 'porre fine a questo spettacolo'

Visualizza questo post su Instagram

Troppe volte, i reality show sfruttano e traggono profitto da coloro che sono presenti in essi. Capisco il desiderio della gente comune di voler essere famosa e di essere vista in TV. Ma mi rifiuto di permettere che le persone vengano sfruttate!!! Dopo tante richieste, ho deciso di impegnarmi. Questo è il nostro primo sforzo: domani mattina, la nostra azienda farà causa ai responsabili della creazione di 'My Six Hundred Pound Life'. La premessa dichiarata di questo popolare spettacolo è aiutare le persone gravemente obese a fornire loro un intervento chirurgico e, quindi, dopo aver perso peso, una nuova vita. Quello che non rivelano è che i produttori di questo spettacolo sono direttamente collegati ai 'professionisti' medici che avrebbero dovuto monitorare e aiutare i partecipanti. Per essere chiari, il produttore dello spettacolo, che è più concentrato sulla creazione di drammi tra i membri della famiglia, è il figlio del medico che esegue l'intervento chirurgico per la perdita di peso, che non supera il test dell'olfatto!! Sfortunatamente, a causa di una spinta al profitto e alle valutazioni, uno dei partecipanti più popolari dello spettacolo è morto. Il mio cliente, LB Bonner è morto dopo essere apparso in 'My Six Hundred Pound Life', perché non gli è stata fornita alcuna assistenza o consulenza di follow-up. A nome della sua famiglia, cercheremo di cambiare il mondo dei reality negli Stati Uniti. Porteremo anche ulteriori casi a nome delle famiglie sfruttate dalle grandi società di media che producono questi spettacoli e quelli come loro, che traggono profitto dalla miseria della gente comune.

miss universo 2018 in diretta streaming

Un post condiviso da Tony buzbee (@tonybuzbee) il 19 gennaio 2020 alle 21:23 PST

L'avvocato texano di alto profilo e notevole Tony Buzbee, l'avvocato che rappresenta i soggetti di La mia vita da 600 libbre facendo causa a Megalomedia, ha detto Starcasm che punta a chiudere questo spettacolo con le cause consolidate.

Ho trascorso una carriera cambiando le pratiche aziendali e raramente perdo, ha detto Buzbee alla pubblicazione. I medici dovrebbero essere professionisti medici focalizzati sul benessere del paziente, non istigatori di valutazioni. Piuttosto che concentrarsi sul benessere dei pazienti, lo staff medico e i produttori di questo spettacolo si concentrano invece sugli ascolti.

Ha aggiunto: Sebbene molti trovino lo spettacolo divertente, a causa della completa mancanza di assistenza post-vendita e per il modo in cui vengono trattate queste persone, lo spettacolo semina il caos su coloro che appaiono. Intendiamo porre fine a questo spettacolo, a meno che non apporti cambiamenti drammatici.

La mia vita da 600 libbre va in onda mercoledì sera alle 20:00 est su TLC. Puoi trovare più copertura e aggiornamenti sul cast e sui soggetti qui.