Joel Kramer: 5 fatti veloci che devi sapere

GettyL'attrice Eliza Dushku partecipa all'Atomic Age Cinema Fest Premiere di 'L'uomo che ha salvato il mondo' ai Raleigh Studios il 27 aprile 2016 a Los Angeles, California.

L'attrice Eliza Dushku ha accusato lo stuntman e coordinatore degli stunt Joel Kramer di averla molestata sul set di Bugie vere quando aveva solo 12 anni.



Il Buffy l'ammazzavampiri attrice è andato su Facebook durante il fine settimana con un lungo post che descriveva in dettaglio la presunta violenza sessuale. Duskhu dice che Kramer, che ora ha 60 anni, l'ha portata nella sua stanza d'albergo sul set di Bugie vere, e strofinato su di me. Lei continua, Ha detto queste parole: 'Ora non dormirai su di me tesoro, smettila di fingere di dormire', mentre si strofinava più forte e più velocemente contro il mio corpo catatonico. Quando ebbe 'finito', suggerì: 'Penso che dovremmo stare attenti...'.



Grande Fratello celebrità 2019 spoiler

Da allora Kramer ha negato le accuse, dicendo che è arrabbiato e ferito da loro. Continua a leggere per saperne di più su Joel Kramer.


1. È stato lasciato dalla sua agenzia lunedì

James Cameron dice che era ignaro di Eliza Dushku #Bugie vere molestie di Joel Kramer https://t.co/etpjbU7yV2 pic.twitter.com/X8UHDZk8Dv



- Guida TV (@Guida TV) 14 gennaio 2018

Lunedì, l'agenzia di Kramer, la Worldwide Production Agency, ha lasciato Kramer come cliente.

In un dichiarazione a Scadenza , ha dichiarato il presidente e consigliere generale dell'agenzia Richard Caleel, WPA ha deciso di separarsi da Joel Kramer sulla base delle accuse di cattiva condotta ora riportate. Tale comportamento è inaccettabile e del tutto in contrasto con gli standard di condotta che esigiamo da noi stessi e che ci aspettiamo dai nostri clienti.



come è morto antwon jackson?

Agenzia di produzione mondiale rappresenta produttori, cineasti, designer, registi, VFX ed editori nei settori dell'intrattenimento e della pubblicità.


2. Kramer ha negato le accuse

Kramer ha negato le affermazioni di Dushku.

Parlando con US Weekly, ha detto: 'Sono tutte bugie vili. Non ho mai molestato questa giovane donna, mai. Chi sano di mente lo farebbe e poi lavorerebbe ancora con qualcuno per altri sei o sette mesi o per tutto il tempo che ci rimane per lavorare insieme, non sarebbe un po' strano?

Kramer racconta a The Hollywood Reporter che mentre era sul set, un assistente gli disse che Duskhu aveva una cotta per lui. Non so cosa passa per la mente di una giovane ragazza, non so cosa passa per la mente di nessuno, Egli ha detto . Qualcosa l'ha scatenata da qualche parte.

Nel suo post su Facebook, Dushku afferma che non molto tempo dopo l'incidente, ha subito una costola rotta a causa di un'acrobazia andata male sul set. L'infortunio l'ha costretta a trascorrere una serata in ospedale. Scrive, Per essere chiari, nel corso di quei mesi di prove e riprese Bugie vere , è stato Joel Kramer il responsabile della mia sicurezza in un film che all'epoca ha aperto nuove strade per i film d'azione. Su base giornaliera ha truccato cavi e imbracature sul mio corpo di 12 anni. Kramer ha negato queste lesioni, dicendo che potrebbe essersi contusa, non credo che si sia rotta nessuna costola, non me lo ricordo affatto.


3. Era un coordinatore degli stunt in 'Blade Runner 2049'

Più di recente, Kramer ha lavorato come coordinatore degli stunt su Blade Runner 2049 .

I suoi altri crediti includono Star Trek: Scoperta , Westworld, The Conjuring 2, Terminator Genisys , e Furioso 7.

Secondo la sua biografia su Fandom , Kramer è nato a Tucson, in Arizona. Ha servito come controfigura di Arnold Schwarzenegger in film come Commando, The Running Man, Twins, Total Recall, Terminator 2: Il giorno del giudizio, Last Action Hero, Jingle All the Way , e Batman & Robin. Schwarzenegger è citato sul sito web di Joel come dicendo , Una cosa che spicca in particolare di Joel è il suo più grande rispetto per la sicurezza del cast e della troupe durante l'esecuzione di tutte le acrobazie complesse. L'intuizione e la conoscenza di Joel sono un must in qualsiasi film.


4. I membri della famiglia di Dushku hanno sostenuto le sue affermazioni

L'ex agente di Eliza Dushku e un amico confermano la sua storia di aggressione sessuale sul set di 'True Lies': nessuno ha fatto davvero nulla https://t.co/8WOmiC9bF8 pic.twitter.com/pSrIyK2mFM

— Scadenza Hollywood (@DEADLINE) 14 gennaio 2018

fuso orario centrale conto alla rovescia capodanno

In un post su Facebook, la madre di Eliza ha confermato la storia di sua figlia, ammettendo: Sono passati anni che ho finalmente capito appieno cosa è successo veramente. Scadenza la denuncia come scrivente,
All'epoca, Eliza era troppo spaventata per raccontare tutta la storia e in un certo senso penso che mi abbia protetto dal saperlo perché sapeva quanto fossi spaventato dagli uomini potenti sul set.

Anche Sue Booth-Forbes, tutore legale di Eliza sul set del film, ha confermato le dichiarazioni di Eliza. Parlando a Scadenza , ha detto Booth-Forbes, Eliza Dushku sta dicendo la verità. Ha continuato dicendo: Possa Eliza essere creduta e supportata e possa il suo coraggio nel dire la sua verità dare un contributo al cambiamento epocale che è in corso.

Il fratello di Dushku, Aaron Dushku, detto alla presa , Sostengo mia sorella e credo che sia tutto vero.


5. Kramer dice a 'The Hollywood Reporter' di aver ricevuto minacce di morte a causa delle accuse

BOSTON, MA - 14 DICEMBRE: Eliza Dushku sul tappeto rosso prima della proiezione speciale di Boston del Patriots Day al Wang Theatre il 14 dicembre 2016 a Boston, Massachusetts.

Kramer ha detto Il giornalista di Hollywood che è sbalordito dalle accuse di Dushku. Dice che sta già ricevendo e-mail che la gente vuole uccidermi.

Lo stuntman ammette che lui e Dushku hanno passato del tempo insieme nuotando e portandola fuori a mangiare sushi, ma dice che non ha mai passato del tempo da solo con lei. Ci siamo presi cura di lei come se fosse nostra figlia, Egli ha detto . Non ricordo mai di essere stato solo con lei. 'Adescarla' nella mia stanza d'albergo è semplicemente pazzesco. Ha aggiunto che l'accusa di violenza sessuale è 'semplicemente falsa'.

la posta viene consegnata il 26 dicembre