Le vittime di Jason Dalton: un tributo a coloro che sono stati uccisi nella sparatoria di Kalamazoo Uber

GettyFiori e nastro della scena del crimine pendono da un albero nel parcheggio di un Cracker Barrel dove Jason Dalton è andato su tutte le furie, il 20 febbraio 2016 a Kalamazoo, nel Michigan. /Le persone si riuniscono e pregano nella Center Point Church dopo una sparatoria di massa il 20 febbraio 2016 a Kalamazoo, nel Michigan.

Jason Dalton ha ucciso sei persone durante una furia mortale il 20 febbraio 2016 a Kalamazoo, nel Michigan.



Le vittime della sparatoria di Kalamazoo stavano vivendo le loro vite un sabato sera, quando sono state uccise fuori da un complesso di appartamenti, un concessionario di auto e un Cracker Barrel. Altre due vittime sono rimaste ferite, ma sono sopravvissute alla sparatoria.



Dalton era un autista di Uber che sta scontando l'ergastolo in prigione. Con una mossa sorprendente, è andato contro il consiglio del suo avvocato e si è dichiarato colpevole della sparatoria del 5 febbraio 2019. Leggi di più sulla sua vita ora e sul suo caso giudiziario qui.

ABC 20/20 sta rivisitando la furia delle sparatorie di Kalamazoo nel suo episodio bis, The Deadly Ride, che va in onda alle 21:00. EST.



Dalton ha affermato che il suo corpo era stato preso in consegna dall'app Uber, secondo a mozione presentata nel suo caso .

Ecco le storie delle sue vittime:


Padre e figlio Rich e Tyler Smith furono le prime vittime uccise da Dalton

La famiglia di Rich e Tyler Smith parlano per la prima volta - https://t.co/qwYs2qCP7B pic.twitter.com/zfUolFAudS



dove stava cadendo per guardare lodge girato

— WWMT-TV (@wwmtnews) 8 marzo 2016

Circa quattro ore dopo che Dalton ha sparato a Tiana Carruthers, 25 anni, nel parcheggio del complesso residenziale della città di Meadows, ferendola, ha continuato a uccidere altre sei persone. Le prime due vittime uccise furono Rich Smith, 53 anni, e suo figlio, Tyler Smith, 17 anni, di Mattawan. Sono stati uccisi nel parcheggio di Seelye Kia su Stadium Drive poco dopo le 22:00.

Laurie Smith, la moglie di Richard Smith e madre di Tyler Smith, ha letto una dichiarazione sull'impatto della vittima alla sentenza di Dalton, dicendo che ha perso la sua anima gemella e il bambino allo stesso tempo, secondo MLive .

Hai figli e hai un coniuge, quindi perché hai deciso di portarmi via il mio? ha detto Smith.

Smith ha descritto suo marito come una persona amorevole, premurosa e premurosa che farebbe qualsiasi cosa per chiunque. Suo figlio era un amico di tutti, compresa lei, ha detto.

Spero che tu capisca cosa hai fatto a tutte le vittime, alla mia famiglia, ai tuoi figli, alla tua famiglia, ai tuoi genitori e alla comunità nel suo insieme, ha detto Smith. Spero che ti perseguiti e spero che tu provi un profondo dolore per la tua anima per il resto della tua vita.

cosa è successo ai figli di oj simpson?

Anche la figlia di Smith, Emily Lemmer, ha preso la parola. Ha detto che sarebbe dovuta crescere con suo fratello, e ha detto che vivere senza suo padre e suo fratello è impossibile. La sparatoria ha causato la sua ansia e un senso di terrore poiché teme di perdere più persone che ama, secondo quanto riportato dalla pubblicazione.

Che tipo di persona si avvicina a un padre e a un figlio e gli spara più e più volte finché non si muovono? disse Lemmer. Un codardo, ecco chi.

Richard Smith ha lavorato come operaio installatore di pipe per più di tre decenni, secondo il suo necrologio . La maggior parte della sua carriera è stata spesa alla Pfizer. Ha lavorato come direttore dei lavori per Jacobs Field Services North America negli ultimi quattro anni della sua vita. Richard e Laurie si sono sposati nel 1992. La sua famiglia ha scritto nel necrologio che era la loro roccia.

Lui e suo figlio, Tyler, condividevano l'amore per le auto. Tyler era conosciuto come T dai suoi amici, secondo MLive . Era un anziano alla Mattawan High School e ha frequentato il Van Buren Technology Center per l'imprenditoria di marketing. Tyler era un giocatore di calcio appassionato con un cuore enorme, una risata contagiosa ed era amico di tutti, ha detto il suo necrologio.


Quattro donne: Dorothy 'Judy' Brown, Mary Lou Nye, Mary Jo Nye e Barbara Hawthorne sono state uccise fuori dal Cracker Barrel

Un insegnante, un giardiniere, un liceale - ricordando le vittime della sparatoria di Kalamazoo: https://t.co/Z3NF0l0kY5 pic.twitter.com/LIG5eiXJLj

— Notizie CBS (@NotizieCBS) 24 febbraio 2016

Nella seconda fase della furia mortale di Jason Brian Dalton, ha ucciso quattro donne fuori da un Cracker Barrel e ferito gravemente un adolescente. Le vittime erano Dorothy Judy Brown, 74, Mary Lou Nye, 62, Mary Jo Nye, 60 e Barbara Hawthorne, 68, tutte di Battle Creek. Ha anche sparato alla quattordicenne Abigail Kopf, che è rimasta gravemente ferita, ma è sopravvissuta.

Jeff Reynolds, il figlio di Brown, ha letto una dichiarazione sull'impatto della vittima alla sentenza di Dalton, secondo MLive .

Sono un uomo di fede e confido che l'Onnipotente Dio ti perseguiterà eternamente a partire dal fatto che tu non sei altro che un mucchio di malvagità senza valore. Inutile, ha detto Reynolds a Dalton.

gina sasso e tommy ford

Mary Jo Nye era un'insegnante di inglese in pensione che era stata una figura materna per gli studenti a rischio della sua scuola superiore alternativa, secondo CBS .

Era un'insegnante di inglese, ma era molto di più per gli studenti che non provengono da una grande vita familiare, ha detto Tara Egnatuk, assistente direttrice della Calhoun Community High School dove lavorava Nye, ha riferito la CBS.

Mary Lou Nye stava guidando un veicolo nel parcheggio con le altre donne e l'adolescente come passeggeri. Era la cognata di Mary Jo Nye.

Hawthorne era la nonna di Kopf. Si era ritirata nel 2008 dopo aver lavorato 22 anni presso la Kellogg Company, secondo la CBS.

La vicina di Brown ha detto alla CBS che era nota per essere passata a condividere le erbe fresche che coltivava nel suo giardino.

Secondo la CBS, Mary Lou Nye ha lavorato part-time in una scuola materna luterana e in un programma di assistenza all'infanzia.

Reynolds ha affermato nella sua dichiarazione sull'impatto della vittima che nessuno di loro sarà mai libero dal dolore causato da Dalton, secondo MLive.

Io, e tutti gli individui e le famiglie le cui vite hai distrutto, siamo almeno lieti di sapere che non sarai mai più libero, ha detto Reynolds. Non avremo mai un giorno in cui potremo liberarci della devastante perdita che hai causato inutilmente.