Causa della morte di Doug Coe: come è morto il leader di 'The Family'?

Netflix

Doug Coe è il leader spirituale che funge da punto focale per il nuovo documentario televisivo di Netflix chiamato La famiglia. È appena morto un paio di anni fa nel 2017. Continua a leggere per saperne di più sulla sua causa di morte e sui suoi ultimi anni, e vedere il suo servizio funebre come condiviso dalla McLean Bible Church.

quando è l'ultima volta puoi acquistare un biglietto powerball

Doug Coe è morto dopo essere stato ricoverato in ospedale per un attacco di cuore e un ictus all'età di 88 anni

Servizio di celebrazione della vita di Doug Coe a partire dal Chiesa biblica di McLean Su Vimeo .



Doug Coe è morto il 21 febbraio 2017 nella sua casa di Annapolis, nel Maryland, il New York Times riferì all'epoca . Prima della sua morte, era stato ricoverato in ospedale dopo un infarto e un ictus. Puoi guardare un video del suo servizio funebre sopra.

Quando morì, era circondato da sua moglie, cinque figli e la maggior parte dei suoi nipoti e pronipoti, secondo il suo necrologio . La sua famiglia gli ha cantato canzoni e inni nei suoi ultimi momenti. Il suo necrologio recitava: Come nella vita, voleva che la sua morte indicasse agli altri Gesù, a cui indicava fedelmente la via per gli altri piuttosto che elevarsi, nel corso di una straordinaria carriera di influenza dietro le quinte che durava quasi sette decenni.

A. Larry Ross è stato il portavoce della famiglia che ha confermato la morte al New York Times. Ross è una delle principali persone intervistate durante il documentario di Netflix, La famiglia.

Coe è morto all'età di 88 anni. È nato il 20 ottobre 1928 a Medford, nell'Oregon.


È stato sposato per 68 anni e ha avuto cinque figli viventi e 21 nipoti

Netflix

L'articolo del New York Times ha osservato che l'organizzazione di Coe ha sponsorizzato la National Prayer Breakfast, ed è stato elogiato da Hillary Clinton nel suo libro di memorie del 2003. Si riferiva a Coe come a un mentore spirituale e una guida sinceramente amorevoli per chiunque, indipendentemente dal partito o dalla fede.

Il tempo lo ha chiamato il furtivo Billy Graham nel 2005, uno dei leader evangelici più influenti del paese.

Dopo la sua morte, Franklin Graham ha twittato:

Doug Coe ha avuto un ministero straordinario che ha toccato la vita di tanti con l'amore di Gesù Cristo. 1/2

— Franklin Graham (@Franklin_Graham) 22 febbraio 2017

O.S. Hawkins ha scritto:

Come i potenti sono caduti nel bel mezzo della battaglia, l'amico di lunga data Doug Coe del WDC è morto: Doug non è uscito di casa, è tornato a casa.

marisa ha preso il bunker di Edith

- OS Hawkins (OSHawkins) 22 febbraio 2017

Molte persone gli hanno scritto omaggi sulla sua pagina commemorativa . L'amico Ralph Kader ha scritto: Doug è stato prima di tutto un modello spirituale che ha toccato la vita di così tanti con l'amore di Gesù. Ha riunito il mondo attraverso il suo straordinario ministero e non ha mai cercato i riflettori. È sempre stato un privilegio stare in sua compagnia e abbiamo apprezzato la sua amicizia e il suo mentore nel corso degli anni. Abbiamo particolarmente apprezzato il suo immenso sostegno quando nostro figlio è morto.

L'amica Gail Elliott ha scritto: Se hai conosciuto Doug Coe, sai già che Doug amava le persone, amava la sua famiglia e amava Gesù. Anche se aveva molti amici in tutto il mondo e c'era sempre qualcuno che desiderava la sua attenzione, quando parlava con te, ti faceva sentire come se fossi l'unica persona che contasse in quel momento. Hai avuto la sua totale attenzione e amore. Mancherà molto a tutti.

Lo stesso Coe una volta scrisse: All'inizio pensavo che l'opera di Dio fosse l'evangelizzazione, ma presto mi resi conto che l'unica persona che potevo evangelizzare o discepolo ero io. Ho imparato da Billy Graham che il Vangelo non è di tre o cinque punti; è una Persona – Gesù. Dio è amore, e poiché Gesù è Dio, anche il Vangelo è amore.