Dennis Rader Now: dov'è il killer BTK oggi?

GettyIn questa immagine fornita dall'ufficio dello sceriffo della contea di Sedgwick, il sospettato di omicidio BTK Dennis Rader rappresenta una foto segnaletica rilasciata il 27 febbraio 2005 nella contea di Sedgwick, nel Kansas.

Come parte della sua serie Nine at 9, Investigation Discovery sta esaminando Dennis Rader, alias il BTK Killer in uno speciale intitolato 20/20 su ID indaga: mio padre BTK . Lo speciale si concentra su Kerri Rawson, la figlia di Rader che ha dovuto fare i conti con la rettifica dell'uomo che l'ha cresciuta con il serial killer Bind, Torture, Kill responsabile di 10 omicidi.

Ecco cosa devi sapere su dove si trova Rader ora e come la polizia ha catturato questo prolifico serial killer.



dottore che stagione 11 episodio 2 online gratis

Rader è ancora vivo oggi

Nel febbraio 2005, Rader è stato accusato di 10 capi di omicidio di primo grado per la morte di 10 persone tra il gennaio 1974 e il gennaio 1991. Nel giugno 2005 al processo, Rader ha cambiato la sua dichiarazione di non colpevolezza in colpevole e ha confessato in modo pratico. a tutti gli omicidi, fornendo i dettagli delle morti in tribunale.

Secondo Notizie CBS , Rader ha descritto freddamente l'impiccagione di una ragazzina di 11 anni a un tubo della fogna dopo aver ucciso i suoi genitori e il fratello. Ha descritto di aver strangolato una donna di 62 anni con i collant e di aver scaricato il suo corpo sotto un ponte. Ha anche ricordato di aver confortato una vittima prima di metterle una borsa sulla testa e strangolarla.

L'avvocato di Rader, Steve Osburn, ha detto a CBS News di essere rimasto scosso dal modo privo di emozioni in cui Rader ha descritto gli omicidi.

Non ho mai avuto questa esperienza, e spero di non averla mai più, ha detto Osburn.

Anche se conosci i fatti del caso, è stato davvero agghiacciante, terrificante, ha detto il pubblico ministero Kevin O'Connor. Ascoltare gli omicidi descritti in modo così concreto, non importa quanto tu sappia del caso, è comunque qualcosa che è difficile da accettare.

Nell'agosto 2005, è stato condannato a 10 ergastoli consecutivi, che è un minimo di 175 anni. Rader non era eleggibile per la pena di morte perché il suo ultimo omicidio è avvenuto tre anni prima che il Kansas ripristinasse la pena capitale.

Spero che un giorno Dio mi accetterà. Il lato oscuro c'era, ma ora penso che la luce stia cominciando a brillare, ha detto durante la sua condanna, secondo il Washington Post . La gente dirà che non sono cristiano, ma io credo di esserlo. So che le famiglie delle vittime non potranno mai perdonarmi. Spero che da qualche parte nel profondo accada.

Rader è ancora in prigione presso l'El Dorado Correctional Facility in Kansas, nell'ambiente più restrittivo, riferisce Notizie CBS . Viene fatto uscire dalla sua cella per un'ora al giorno, cinque giorni alla settimana, per fare la doccia e fare esercizio.

Ma in un'intervista del 2019, sua figlia ha detto che sta iniziando ad avere problemi di salute. Ha detto a Detroit Notizie che le ha scritto e ha detto che pensava di aver avuto un ictus, lasciandolo con perdita di memoria a breve termine e possibile demenza.


Sua figlia ha scritto un libro sulle sue esperienze

Nel 2019, Rawson ha scritto un libro intitolato La figlia di un serial killer: la mia storia di fede, amore e superamento. In esso, mira a spegnere la speranza di recuperare la sanità mentale in mezzo alla follia, ricostruire una vita all'ombra della morte e imparare a perdonare l'imperdonabile, secondo il sito web dell'editore .

Dice anche che dall'arresto di suo padre, Rawson è stata una sostenitrice delle vittime di abusi, crimini e traumi, condividendo il suo viaggio di speranza, guarigione, fede e perdono. Vive con suo marito, due figli e due gatti nel Michigan.

come si vince il powerball?

Nell'intervista al Detroit News quando il libro è uscito, Rawson ha detto che ha lottato sin dall'arresto di suo padre - mi sento come se mio padre avesse imploso la mia famiglia, ha detto. Non siamo gli stessi e non saremo mai gli stessi.

Ha anche detto che una parte di lei vuole aiutare suo padre perché sa che ha problemi di salute, che è qualcosa che è difficile da conciliare con se stessa.

È difficile perché so che ha 73 anni e ha dei problemi di salute, ha detto. Voglio prendermi cura di lui e dirgli addio. La realtà è che è stato via 14 anni. Non riesco a immaginare la situazione in cui passerei con esso.

20/20 su ID indaga: mio padre BTK in onda sabato 30 maggio alle 21 ET/PT sulla scoperta dell'indagine.