Marito e figli di Christa McAuliffe ora: dove sono oggi?

GettyL'insegnante e astronauta dello space shuttle, Sharon Christa McAuliffe, è mostrata in un ritratto ufficiale non datato rilasciato dalla NASA. McAuliffe e l'intero equipaggio dello Space Shuttle Challenger sono stati persi settantatre secondi dopo il lancio quando un razzo si è rotto.

Rispondi all'indovinello uomo sul ponte di Londra

Christa McAuliffe era un'insegnante di scienze sociali del New Hampshire selezionata tra 10.000 candidati per il programma della NASA per inviare un educatore nello spazio. Ma la sua vita è stata tragicamente interrotta quando lei e i suoi sei membri dell'equipaggio sono stati uccisi quando... la navetta spaziale Challenger esplose 73 secondi dopo il lancio, il 28 gennaio 1986. In vista del nuovo documentario Netflix Sfidante: Il volo finale , ecco cosa devi sapere sulla famiglia che ha lasciato e dove sono oggi.


McAuliffe ha sposato la sua fidanzata del liceo e ha avuto 2 figli

Ad incoraggiarla da terra quando il Challenger è andato nello spazio c'erano il marito di McAuliffe, Steven e i suoi due figli, Scott e Caroline. Christa Corrigan ha incontrato Steven McAuliffe al liceo, secondo Biografia , e si sono sposati subito dopo la laurea. Dopo la laurea, Steve McAuliffe è andato alla Georgetown University Law School; alla fine si trasferirono nel New Hampshire perché accettò un lavoro come assistente del procuratore generale del New Hampshire. Christa McAuliffe è stata assunta per insegnare alla Concord High School nel 1983.



Quando è stata scelta per il programma della NASA, Christa ha detto: 'Come prima partecipante allo spazio, sono molto lieta di far parte del programma. Penso che sarà molto eccitante per i bambini accendere la TV e vedere che lo spazio è per tutti.

Il quarto giorno della missione, Christa aveva programmato di insegnare alla prima lezione dallo spazio, intitolata The Ultimate Field Trip, secondo il Washington Post .

I McAuliffe avevano due figli: Scott, che aveva 9 anni al momento dell'esplosione che uccise sua madre, e Caroline, che ne aveva 6. Stavano guardando il lancio dal tetto del vicino Launch Control Center.

Al memoriale del 30° anniversario degli astronauti uccisi nell'esplosione, Scott McAuliffe era in piedi fuori dal Kennedy Space Center con in mano una rosa bianca accanto ad Alison Smith Balch, figlia del pilota Challenger Michael Smith, e Kathie Scobee Fulgham, figlia del comandante Challenger Francis Scobee e del suo fratello, il generale di brigata dell'aeronautica Richard Scobee.

Caroline e Steven McAuliffe hanno scelto di non partecipare, secondo il Mail giornaliera . Ma Scott e Caroline McAuliffe sono diventati entrambi insegnanti come la loro madre, e Steven McAuliffe è ora un giudice federale. Nel 30° anniversario, secondo CBS News , ha rilasciato una dichiarazione che diceva:

Il passaggio di 30 anni dall'incidente del Challenger non ha un grande significato personale per la nostra famiglia. Per noi Challenger sarà sempre un evento accaduto solo di recente. I nostri pensieri e ricordi di Christa saranno sempre freschi e confortanti. Siamo felici di sapere che gli obiettivi di Christa sono stati ampiamente raggiunti in quanto ha ispirato generazioni di insegnanti e studenti in classe e ha focalizzato l'attenzione del pubblico sull'importanza fondamentale degli insegnanti per il benessere della nostra nazione.


Anche McAuliffe ha lasciato i suoi genitori e i suoi fratelli

McAuliffe, il cui nome di battesimo era in realtà Sharon ma che portava il suo secondo nome di Christa, era la maggiore di cinque figli nati da Edward e Grace Corrigan. Le sue sorelle erano Lisa e Betsy e i suoi fratelli erano Steven e Christopher.

Lisa è stata intervistata per il documentario Netflix, leggendo da una voce di diario che ha scritto il 4 luglio 1985, sei mesi prima della morte di sua sorella.

Lei scrisse:

Di recente c'è stata un po' di eccitazione. Il prossimo gennaio verrà lanciata una navetta spaziale con a bordo uno degli insegnanti americani. Ogni stato ha eletto due rappresentanti e sono orgoglioso di avere mia sorella come rappresentante del New Hampshire. Christa corre, fa sport, non beve molto e non ha mai fumato, e penso che abbia grandi possibilità. La decisione finale spetta alla NASA. Sarà bello vederla oggi a [casa] dei miei genitori… per festeggiare il Giorno dell'Indipendenza e la possibilità di avere un astronauta in famiglia.

Ha anche ricordato quanto fosse speciale sua sorella, dicendo:

Christa, mia sorella minore Betsy e io condividevamo una stanza. … usciva con il suo ragazzo, Steve, e quando mi svegliavo la mattina, aveva sempre qualcosa accanto a Betsy e al mio comò, come un libro o forse una caramella, e ho pensato che era una cosa insolita per un'adolescente: uscire per un appuntamento e pensare ai suoi fratelli. Ma lei era proprio così. Sia lei che Steve si sono laureati al college e si sono sposati. Aveva, credo, 21 anni. Credeva di poter fare cose straordinarie, ma credeva anche che tutti potessero fare cose straordinarie. Quando ha visto l'Apollo salire, ha detto: 'Ragazzo, vorrei poter andare nello spazio'. Era elettrizzata dall'idea che stessero mandando un insegnante nello spazio.

Dopo l'esplosione, la famiglia di McAuliffe non ha reagito pubblicamente alla tragedia, fino a un anno dopo, quando Christopher Corrigan ha dichiarato all'Associated Press (tramite il Los Angeles Times ) che pensava che la NASA avesse sfruttato sua sorella per motivi di pubblicità. Ha anche accusato il programma spaziale di usare sua sorella perché pensava che fosse più sicuro di quanto non fosse.

Non dovrebbero usare il pubblico per qualcosa che è principalmente per il governo, ha detto Corrigan.

Il padre di McAuliffe è morto nel 1990, ma sua madre Grace Corrigan è vissuta fino al 2018, quando lei morto all'età di 94 anni, ha riferito il Concord Monitor , dopo aver cresciuto cinque figli ed essere tornata a scuola per laurearsi al Framingham State College, anche alma mater di Christa. Ha anche lavorato con Framingham State per stabilire il Christa Corrigan McAuliffe Center for Integrated Science and Learning alla Framingham State University, secondo il Boston Globe , e ha dedicato il McAuliffe-Shepard Discovery Center a Concord alla memoria di sua figlia, secondo quanto riportato dal Concord Monitor.

Sfidante: Il volo finale è su Netflix ora.


Dichiarazione di non responsabilità: Heavy Inc. ha rapporti di affiliazione con vari fornitori di contenuti in streaming e potrebbe ricevere una commissione se ti iscrivi a un servizio tramite un collegamento in questa pagina.