La famiglia Busch: 5 fatti veloci che devi sapere

MTV

La fama della famiglia Busch di Anheuser-Busch risale ad Adolphus Busch (1839-1913), che fondò il birrificio Anheuser-Busch nel 1852 con il suo socio in affari Eberhard Anheuser. Diventerebbe il più grande birrificio del mondo, quindi il patrimonio netto della famiglia Busch è di miliardi.

cast della stagione 2 del metodo kominsky

Ecco cosa c'è da sapere su come la famiglia ha fatto fortuna e cosa fanno oggi la quarta e quinta generazione.




1. La famiglia Busch è una delle famiglie più ricche d'America

Nel 2016, Forbes ha elencato la famiglia Busch di St. Louis, Missouri, al n. 18 nella sua lista delle famiglie più ricche d'America. A quel tempo, la fortuna della famiglia era stimata in $ 13,4 miliardi e Forbes ha riferito che circa 30 membri della famiglia condividono quella fortuna totale.

Per calcolare le fortune delle varie famiglie per la lista, Forbes sottrae semplicemente le loro passività dalle loro attività. In altre parole, Forbes somma i loro beni, che includono partecipazioni in società pubbliche e private, partecipazioni immobiliari, collezioni d'arte e contanti, quindi sottrae le stime del debito che le famiglie detengono.

Per contrastare il 2016 con la classifica del 2000, la famiglia Busch è arrivata lentamente al n. 9 nel 2000, ma la fortuna è stata in realtà inferiore a quella del 2016, a $ 3 miliardi invece di 13 miliardi.


2. Divieto di Anheuser-Busch superato con successo

La stragrande maggioranza della fortuna della famiglia Busch proveniva dalla sua azienda di famiglia, la fabbrica di birra Anheuser-Busch. Nel 1850, Adolphus Busch fondò la sua prima attività, una società di fornitura di birra. Eberhard Anheuser, un produttore di sapone e candele, era uno dei suoi clienti e alla fine i due entrarono in affari insieme per avviare il birrificio bavarese. Quell'attività fallì, sebbene Adolphus ed Eberhard rimasero amici: Adolphus sposò la figlia di Eberhard, Lilly, nel 1861.

Dopo la guerra civile, Adolfo ed Eberhard tentarono di nuovo e ebbero più successo. Ribattezzarono il birrificio Anheuser-Busch nel 1879, appena un anno prima che Anheuser morisse all'età di 73 anni. Alla morte del suocero, Adolphus divenne presidente dell'azienda e iniziò a lavorare per espandere il suo mercato di vendita e alla fine produrre una birra nazionale -birra distribuita. Parte del piano prevedeva il primo utilizzo di vagoni ferroviari refrigerati e una rete di ghiacciaie allestite accanto al sistema ferroviario nazionale.

Busch ha anche iniziato a usare la pastorizzazione come un modo per mantenere la birra fresca abbastanza a lungo da essere spedita in luoghi lontani, e alla fine ha iniziato ad acquistare tutti i componenti dell'attività: miniere di carbone, produttori di doghe, fabbriche di imbottigliamento, ecc.

Busch e Lilly Eberhard ebbero 13 figli, ma solo sette sopravvissero fino alla morte di Busch nel 1913. Fu allora che suo figlio, August A. Busch Sr., rilevò l'azienda di famiglia. È stato presidente e amministratore delegato fino al 1934. Durante il suo mandato come capo dell'azienda, il birrificio ha dovuto fare i conti con il proibizionismo (1920-1933), il che significava che per rimanere redditizio, aveva bisogno di diversificarsi.

Anche se Adolfo morì molto prima dell'inizio del proibizionismo, lo vide arrivare a un miglio di distanza, secondo a Biografia di History Channel .

Adolphus Busch era in sintonia con ciò che stava accadendo negli Stati Uniti e vide il potenziale per il proibizionismo nazionale già negli anni 1890, afferma Tracy Lauer, direttrice degli archivi di Anheuser-Busch.

Così durante il periodo di August Sr., l'azienda ha iniziato a produrre alimenti per l'infanzia, caffè e tè, gelati, soda, lievito da forno e altro, secondo la Storia. La biografia dice anche che Anheuser-Busch è riuscita a resistere al proibizionismo perché aveva considerevoli proprietà immobiliari negli Stati Uniti, che è stata in grado di vendere durante quel periodo per aiutare a mantenere a galla l'azienda.


3. Anheuser-Busch in seguito divenne il più grande birrificio del mondo

Nel 1953, l'allora proprietario della franchigia di baseball dei St. Louis Cardinals, Fred Saigh, fu condannato per evasione fiscale e mise in vendita la squadra di baseball. Gussie Busch ha sentito che Saigh stava prendendo in considerazione diversi acquirenti che potrebbero spostare la squadra a Milwaukee o Houston, quindi è entrato nella guerra delle offerte per mantenere i Cardinals a St. Louis.

Sotto la proprietà di Gussie, la squadra ha vinto sei campionati della National League e tre titoli delle World Series. Gussie morì nel 1989, sopravvisse a un'ex moglie, Gertrude, 10 figli, 27 nipoti e nove pronipoti. Fu preceduto nella morte dalla prima moglie Marie, dalla seconda moglie Elizabeth, dalla quarta moglie Margaret, e dai suoi figli più piccoli, Christina, che morì in un incidente d'auto nel 1974 all'età di otto anni.

A quel punto la famiglia Busch mantenne il controllo dei Cardinali per altri sette anni, vendere il franchising a una partnership tra Frederick e Stephen Brauer e Bill DeWitt Jr.


5. Anheuser-Busch è stata venduta a InBev nel 2008

In quella che era più un'acquisizione che una vendita, il gruppo di investimento brasiliano e belga InBev ha rilevato Anheuser-Busch nel 2008. L'amministratore delegato all'epoca era August Busch IV, il pronipote del fondatore di AB Adolphus Busch. Quello che è successo è che tra la morte di Gussie nel 1989 e l'acquisizione del 2008, vari membri della famiglia avevano venduto circa il 25% dell'azienda a conduzione familiare.

Secondo Forbes, questo ha reso la famiglia Busch impotente a fermare l'offerta di acquisto di 52 miliardi di dollari da InBev. La fusione di Anheuser-Busch e InBev, denominata Anheuser-Busch InBev, ha creato il più grande birrificio del mondo, riunendo sotto lo stesso tetto marchi iconici come Budweiser, Michelob, Stella Artois, Hoegaarden, Bass, Labatt e Beck's.

Secondo un articolo dell'Associated Press del 2009, questa acquisizione ostile ha trasformato un'azienda a conduzione familiare che ha risparmiato poche spese in un'azienda focalizzata sulla riduzione dei costi e sui margini di profitto, ripensando al contempo il modo in cui vende la birra.

L'articolo prosegue spiegando in dettaglio come InBev ha tagliato posti di lavoro e vantaggi per i dipendenti, rielaborato il sistema di compensazione e annullato alcuni degli iconici accordi sportivi Anheuser-Busch.

Rodney Alcala è ancora vivo?

Per quanto riguarda gli attuali membri della famiglia Busch, hanno una vasta gamma di quelli che hanno fatto dal 2008. L'allora CEO August IV ha avuto una serie di problemi legali, tra cui il morte per overdose accidentale della sua ragazza Adrienne Martin nella sua casa nel dicembre 2010.

Il figlio di August IV, Adolphus V, è recentemente entrato nel business della cannabis, raccontando Westword di Denver , La mia famiglia è sempre stata molto favorevole. Mia madre e le mie sorelle hanno messo in dubbio l'industria quando ci sono entrato per la prima volta, ma hanno comunque sostenuto la mia decisione. Mio padre era a bordo dal momento in cui sono entrato nel settore. Ha visto il potenziale e sapeva che questo sarebbe stato il settore in cui avrei potuto creare un'eredità.

Il cugino di primo grado di August IV, William K. Billy Busch, ha fondato la propria azienda di birra nel 2011, la William K. Busch Brewing Co., produttrice di birra Kräftig, ma quella società ha chiuso nel 2019 . Billy Sr. è ora protagonista di un nuovo reality show di MTV, The Busch Family Brewed, insieme a sua moglie, Christi, e ai loro sette figli. L'ottavo (in realtà il primo) figlio di Busch, una donna di nome Scarlett da una precedente relazione, probabilmente non sarà presente nello show.

La famiglia Busch ha prodotto va in onda il giovedì alle 21 ET/PT su MTV.