Il 2016 è giunto al termine con un’importante novità: il 7 dicembre è stata approvata in Senato la Legge di Stabilità 2017, dopo l’ok della Camera. Diventa quindi ufficiale la possibilità delle PMI italiane di ricorrere alle piattaforme di equity crowdfunding, prerogativa precedentemente riservata solo a startup e PMI innovative. 

“M”: Market, Model, Management e Momentum. Sono questi i punti da cui bisogna partire se si vuole investire in una startup o in una PMI.

Raggiunto in pochi giorni l'obiettivo di 80k di DiveCircle, a finanziarla LUISS ENLABS.

Prima di investire in una startup, bisogna pensare a cosa implicherà diventare un Business Angel e stabilire delle regole. È da qui che è necessario partire secondo la Young Entrepreneur Council (YEC), l’organizzazione di Boston che racchiude tutti i giovani imprenditori più promettenti. 

Quali caratteristiche deve avere un imprenditore per convincere un Business Angel a scommettere sulla sua idea? A rispondere a questa domanda è David S. Rose: investitore seriale, founder e finanziatore di decine di aziende.

Le PMI potranno ricorrere alle piattaforme di equity crowdfunding a partire dal 2017. È questa la novità contenuta nell’emendamento alla Legge di Stabilità 2017 che è stato approvato dalla Camera il 24 novembre. La parola ora passa al Senato.

Una partnership strategica per i neo-imprenditori con un programma di accelerazione completo che include tutte le varie fasi di crescita e sviluppo delle Startup.

Sono 7 le startup selezionate da Clhub che il 25 novembre si daranno battaglia
durante la Startup Battle, la Call for Ideas ideata da Clhub che quest’anno ha messo
in palio un funding di 25K. All'evento parteciperà anche Equinvest.

Equinvest S.r.l.

  • Piazza del Popolo 3, Roma
  • Tel: +39 02 92853972
  • Fax: +39 06 92943542
  • ti.tsevniuqe@enoizerid
  • P.IVA 12917981008
  • Capitale sociale
  • € 1.056.982,55 i.v.

Social